Studio Bortoletto

Lo Studio Bortoletto nasce dalla volontà dei fondatori di soddisfare con i propri professionisti e collaboratori le molteplici esigenze delle aziende e dei singoli privati ai quali si rivolge in tema di assistenza aziendale, tributaria, amministrativa, legale, della consulenza del lavoro e della finanza agevolata.

Attualità

Feed RSS di FiscoOggi.it

  1. Versamento ritenute sospese:la ripresa entro il 31 maggio

    Venerdì, 25 Maggio 2018

    È possibile suddividere il pagamento con F24 fino a un massimo di 24 rate mensili di pari importo (senza applicazione di sanzioni e interessi) a decorrere dalla stessa data

    L'adempimento riguarda i cittadini residenti nei Comuni di Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo colpiti dal terremoto nel corso del 2016 e del 2017, che hanno chiesto al proprio sostituto d'imposta il beneficio della sospensione delle ritenute fiscali ("busta paga pesante"). A ricordalo è l'Inps, con il messaggio n. 2108, pubblicato ieri.

www.inps.it - News Informazioni

Inps.it - Canale news per le Informazioni

  1. Modifiche in materia di aspettativa funzioni pubbliche elettive

    Venerdì, 25 Maggio 2018

    L’INPS fornisce chiarimenti in merito all’interpretazione e applicazione della legge 23 dicembre 1999, n. 488, per il riconoscimento della contribuzione figurativa ai lavoratori dipendenti dei settori pubblico e privato, eletti membri del Parlamento nazionale, del Parlamento europeo o di Assemblea regionale e nominati a ricoprire funzioni pubbliche.

    La circolare INPS 23 maggio 2018, n.72, acquisito il parere del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, evidenzia l’applicazione della disciplina nei casi di:

    • sostituzione dei vitalizi o delle prestazioni pensionistiche regionali con nuove prestazioni a carattere pensionistico;
    • abrogazione e rinuncia al vitalizio o alle prestazioni pensionistiche regionali destinate ai consiglieri;
    • restituzione della contribuzione regionale.

    Si ricorda che il riconoscimento del diritto di accredito figurativo deve essere richiesto dall’interessato con la presentazione di un’apposita domanda, entro il 30 settembre dell’anno successivo a quello in cui ha avuto inizio l’aspettativa senza assegni, pena la decadenza dal diritto. La domanda si intende rinnovata per ciascun anno di durata del mandato elettivo o della nomina all’esercizio della funzione pubblica, salvo contraria manifestazione di volontà. La presentazione in ritardo della domanda preclude il diritto all’accredito esclusivamente con riferimento all’anno in cui si è verificata l’omissione.

    Per gli eletti o nominati iscritti alle gestioni private il versamento della quota contributiva a carico deve essere effettuato, da parte dell’amministrazione dell’organo elettivo o dell’organo di appartenenza, entro il 30 ottobre dell’anno successivo a quello nel corso del quale è stata fruita l’aspettativa da coprire figurativamente, a prescindere dalla circostanza che l’interessato abbia raggiunto i requisiti contributivi per il vitalizio o per la prestazione pensionistica.

    Si evidenzia infine che, a decorrere dalla data di pubblicazione della suddetta circolare, per il 2017 la data di scadenza entro cui effettuare il versamento è fissata, anche per gli iscritti alla gestione dipendenti pubblici, al 30 ottobre e non più al 31 ottobre come indicato nelle circolari emanate dall’INPDAP.

Diritto e Giustizia

Articoli Diritto e Giustizia - Lavoro

  1. Scontro con una collega più anziana: l'episodio non legittima il licenziamento

    Venerdì, 25 Maggio 2018

    Scenario dell’episodio la scuola materna gestita da una cooperativa. Lo scontro si è verificato dinanzi ai piccoli alunni. Nonostante tutto, però, i Giudici ribadiscono il diritto della dipendente a conservare il proprio posto di lavoro.

Area riservata

Clicca qui per accedere all'Area Clienti

News e novità