Ultimora

  1. Pace fiscale, rata entro 2 dicembre Nuova chance per i contribuenti

    Lunedì, 11 Novembre 2019

    Al via i servizi online: disponibile, tra gli altri, anche la funzionalità web “ContiTu”, che consente di scegliere, in pochi passaggi e in autonomia, quali avvisi o cartelle si vogliono pagare
  2. Tax credit librerie 2019, dal Mibact in Rete l’elenco dei beneficiari

    Giovedì, 7 Novembre 2019

    Il ministero conferma che anche per quest’anno rimangono valide le modalità di fruizione del bonus definite con il provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate del 12 dicembre 2018
  3. Collegato fiscale allo studio: il direttore Maggiore in audizione

    Mercoledì, 6 Novembre 2019

    Il numero uno dell’Agenzia ha commentato nel dettaglio le nuove misure normative, fornendo al contempo un puntuale resoconto di quanto già realizzato dall’amministrazione finanziaria
  4. Nove mesi di entrate tributarie i risultati a confronto con il 2018

    Martedì, 5 Novembre 2019

    L’andamento risulta complessivamente positivo sia per le imposte dirette che per le indirette, le prime grazie al buon risultato registrato dall’Irpef, le seconde all’andamento dell’Iva  
  5. Tentativi di phishing in corso Attenzione alle mail in arrivo

    Giovedì, 31 Ottobre 2019

    Campagna di avvertimento su diversi canali social congiuntamente da Agenzia delle entrate, Agid e Cert-Pa per informare e allertare l’utenza sulla nuova ondata di e-mail malevole  

www.inps.it - News Informazioni

Inps.it - Canale news per le Informazioni

  1. Maggiorazione contributo NASpI: chiarimenti compilazione UNIEMENS

    Martedì, 12 Novembre 2019

    Con la circolare INPS 6 settembre 2019, n. 121 sono state fornite le indicazioni per il versamento della maggiorazione del contributo addizionale NASpI, dovuto nei casi di rinnovo del contratto di lavoro subordinato a tempo determinato, ai sensi del decreto-legge 12 luglio 2018, n. 87.

    Con il successivo messaggio 24 settembre 2019, n. 3447 il termine di pagamento della maggiorazione del contributo, relativa al periodo compreso tra il 14 luglio 2018 e agosto 2019, è stato prorogato a ottobre 2019.

    Sono arrivate, tuttavia, diverse richieste di chiarimento sul pagamento della maggiorazione, nei casi di rapporti di lavoro a tempo determinato, anche in somministrazione, rinnovati per un numero di volte molto elevato e comunque superiore a nove. Con il messaggio 8 novembre 2019, n. 4098, l’Istituto fornisce le istruzioni per la compilazione del flusso UNIEMENS, a cui il datore di lavoro dovrà attenersi per un corretto calcolo contributivo.

  2. Reddito di Cittadinanza: domanda per gli incentivi ai datori di lavoro

    Lunedì, 11 Novembre 2019

    Con la circolare INPS 19 luglio 2019, n. 104 sono state fornite le indicazioni sugli incentivi destinati ai datori di lavoro per l’assunzione di beneficiari del Reddito di Cittadinanza, previsti dalla legge 28 marzo 2019, n. 26.

    Con il messaggio 8 novembre 2019, n. 4099 si rende noto che, nel Portale delle agevolazioni (ex DiResCo), entro il 15 novembre 2019 sarà disponibile il modulo di richiesta dell’agevolazione, denominato “SRDC – Sgravio Reddito di Cittadinanza”.

    I datori di lavoro interessati all’incentivo dovranno inviare la domanda online, nonché la determinazione dell’importo e della durata.

    Nel messaggio vengono spiegati quali controlli effettuerà l’INPS, una volta ricevuta la domanda, mediante i propri sistemi informativi, e vengono fornite le istruzioni relative agli adempimenti a cui dovranno attenersi i datori di lavoro.

  3. Rilascio della nuova applicazione “Cruscotto Cig e Fondi”

    Venerdì, 8 Novembre 2019

    Con il messaggio 7 novembre 2019, n. 4065 l’Istituto ha comunicato il rilascio del nuovo cruscotto denominato “Cruscotto Cig e Fondi”, in sostituzione di quello precedente denominato “Evidenze CIG”, che integra la sezione relativa ai “Fondi”.

    Gli operatori delle strutture territoriali possono accedere alla nuova funzionalità dalla intranet, in particolare dalla pagina Processo Soggetto contribuente e dal Fascicolo Elettronico del Contribuente (FEC).

    Gli intermediari o le aziende possono raggiungere il nuovo cruscotto attraverso il sito dell’Istituto nella sezione dedicata ai “Servizi online”, autenticandosi con PIN di accesso abbinato al proprio codice fiscale o con credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) o CNS (Carta Nazionale dei Servizi).

    I datori di lavoro iscritti ai citati fondi, mediante il nuovo Cruscotto potranno verificare, in aggiunta alle informazioni in materia di integrazioni salariali, anche l’ammontare della contribuzione dovuta/versata, che andrà a determinare il cosiddetto tetto aziendale.

    Le aziende iscritte alle diverse gestioni potranno:

    • verificare il corretto contenuto dei flussi UNIEMENS nonché lo stato delle denunce individuali con l’evidenza delle anomalie eventuali e la spiegazione degli errori riscontrati;
    • verificare per ciascuna autorizzazione il montante generato ed il contributo addizionale calcolato, nonché i termini di scadenza e decadenza;
    • verificare per ciascuna azienda, relativamente alle aziende afferenti ai Fondi di solidarietà, il valore del contributo ordinario risultante dalle dichiarazioni UNIEMENS.
  4. Sgravio contributivo contratti di solidarietà: recupero risorse 2018

    Venerdì, 8 Novembre 2019

    Con il decreto interministeriale 27 settembre 2017, n. 2, sono state rideterminate le modalità e le regole di accesso allo sgravio contributivo per le imprese che stipulino o abbiano in corso contratti di solidarietà.

    Con la circolare INPS 7 novembre 2019, n. 133 si illustrano le modalità di compilazione del flusso UNIEMENS e le istruzioni contabili per il recuperodelle riduzioni contributive a valere sulle risorse stanziate per il 2018.

    Destinatarie degli sgravi sono le imprese che al 30 novembre 2018 abbiano stipulato un contratto di solidarietà, nonché le imprese che abbiano avuto un contratto di solidarietà in corso nel secondo semestre dell’anno precedente.

    Per poter utilizzare lo sgravio, le aziende devono trasmettere la documentazione necessaria alla struttura territoriale INPS competente, che verificherà il possesso dei requisiti per il riconoscimento della riduzione contributiva.

    La circolare, inoltre, trasmette in allegato l’elenco delle imprese destinatarie dei decreti direttoriali di autorizzazione, i cui periodi di Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (CIGS) per solidarietà risultino conclusi entro il 31 marzo 2019, e la variazione al piano dei conti.

  5. Long Term Care: pubblicate le graduatorie di novembre

    Venerdì, 8 Novembre 2019

    Sono state pubblicate le graduatorie, relative al mese di novembre 2019, dei vincitori e degli idonei del bando di concorso Long Term Care – LTC.

    Il concorso è finalizzato al riconoscimento di un contributo economico per sostenere il costo di ricovero in residenze sanitarie assistenziali di persone con disabilità.

Diritto e Giustizia

Articoli Diritto e Giustizia - Lavoro

  1. Riorganizzazione aziendale e licenziamento: l'onere della prova del datore di lavoro in tema di repechage

    Lunedì, 11 Novembre 2019

    In tema di licenziamento per giustificato motivo oggettivo per riorganizzazione aziendale e onere di repechage, il datore di lavoro deve dimostrare che al momento del licenziamento non sussisteva alcuna posizione di lavoro analoga a quella soppressa, nonchè di aver inutilmente prospettato al dipendente la possibilità di reimpiego in mansioni inferiori.
  2. Sussiste la giusta causa di licenziamento del dipendente che abbia agito senza un'ordinaria diligenza

    Domenica, 10 Novembre 2019

    In tema di licenziamento per giusta causa, ai fini della valutazione di proporzionalità è sempre necessario valutare in concreto se il comportamento tenuto, per la sua gravità, sia suscettibile di scuotere la fiducia del datore di lavoro e di far ritenere che la prosecuzione del rapporto si risolva in un pregiudizio per gli scopi aziendali, con particolare attenzione alla condotta del lavoratore che denoti una scarsa inclinazione ad attuare diligentemente gli obblighi assunti ed a conformarsi ai canoni di buona fede e correttezza.
  3. Trasferimento del lavoratore alle dipendenze del cessionario: si applica la disciplina sulla decadenza?

    Giovedì, 7 Novembre 2019

    In tema di cessione di contratto di lavoro ex art. 2112 c.c., le disposizioni di cui all’art. 32, comma 4, lettere c) e d), l. n. 183/2010 relative al regime di decadenza, non si applicano alle ipotesi in cui «il lavoratore escluso chieda l’accertamento del suo diritto al trasferimento alle dipendenze dell’azienda cessionaria».
  4. Automobilisti accusati di non aver pagato il pedaggio, il bluff del casellante dura poco: licenziato

    Giovedì, 7 Novembre 2019

    Evidente per i Giudici la gravità dei fatti addebitati all’oramai ex dipendente di ‘Autostrade per l’Italia’. Nello specifico, egli ha emesso in più occasioni rapporti di mancato pagamento, rivelatisi falsi alla luce delle dichiarazioni degli automobilisti.
  5. Diritti del lavoratore in caso di trasferimento del ramo d'azienda

    Mercoledì, 6 Novembre 2019

    In tema di interposizione d’opera, richiamando le Sezioni Unite della Suprema Corte (sentenza n. 2990/2018), nel caso in cui ne venga accertata l’illegittimità e dichiarata l’esistenza di un rapporto di lavoro a tempo indeterminato, il mancato ripristino del rapporto medesimo ad opera del committente comporta l’obbligo di quest’ultimo di corrispondere le retribuzioni «a decorrere dalla messa in mora».